ANDREA RUOCCO : TITOLARE AGENZIA “RUOCCO RE AGENCY” DI SALERNO

Come ogni settimana torna la rubrica “Cinque domande a…”  uno spazio dove incontreremo e daremo voce a tutti gli associati REazione  ascoltando le loro opinioni, consigli e riflessioni. Un momento di confronto, in cui ogni associato potrà ripercorrere le tappe salienti della sua carriera immobiliare fino ad arrivare ai giorni nostri. La parola agli esperti…

ANDREA RUOCCO : TITOLARE AGENZIA “RUOCCO RE AGENCY” DI SALERNO

 

Quando e come hai iniziato l’attività di mediatore immobiliare?

“Ho iniziato nel 2003 all’età di 23 anni quando il mio migliore amico mi propose di fare un colloquio nell’agenzia immobiliare di un noto franchising dove lavorava; all’epoca non sapevo nemmeno cosa significasse fare  l’agente immobiliare ma sapevo che era un lavoro di pubbliche relazioni e già questo mi piaceva”.

Nel percorso lavorativo di un agente immobiliare vi sono soddisfazioni ma anche tanti ostacoli, tu quali ostacoli hai trovato nella tua carriera e come ne sei uscito?

” Nel percorso lavorativo ho riscontrato tantissime soddisfazioni ma non sono mancati gli ostacoli; quelli più rilevanti li ho incontrati all’inizio. Per carattere e scelta ho sempre preferito essere economicamente indipendente e questo ha inciso molto nell’affrontare problemi di qualsiasi genere. Nel 2008, quando ho iniziato a lavorare in maniera autonoma, vivevo già a Salerno in un mini appartamento in locazione in centro ma ero senza un ufficio, che per mancanza di fondi non potevo permettermi.Ho dovuto seguire i primi incarichi facendo spola da Salerno alla mia abitazione di famiglia a Maiori dove avevo un PC e una scrivania , spesso capitava di appoggiarmi in cartolerie per compilare proposte o incarichi scaricati da una pendrive.Il periodo 2008 è stato il più difficile ma il lavorare sodo, senza farsi compromettere dalle necessità economiche, dare la massima professionalità e soprattutto essere di parola ha dato i migliori risultati. “

Hai aderito a REazione, ci racconti la tua scelta di far parte di questa associazione?

“Oggi ho una carriera e il circondarmi di colleghi con la mia stessa filosofia e modus operandi mi ha portato alla scelta di aderire all’associazione REazione, poiché si sposa con i principi e modalità di lavoro che ho scelto di seguire negli anni.”

Etica e professionalità quanto incidono nel successo di un agente immobiliare?

“L’etica e la professionalità incidono in un’intera carriera di un agente immobiliare. Penso che ne  rappresentino il carburante. Basta rimanerne a secco e si perde tutto ciò che si è riusciti a costruire in un’intera vita.”

Perché oggi più di ieri è importantissima la figura dell’agente immobiliare ai fini di un affare o compravendita immobiliare?

“Oggi la figura dell’agente immobiliare “professionista” è indispensabile in una compravendita immobiliare. Le innumerevoli sfaccettature che influiscono nella chiusura di un affare si sono triplicate e spesso alle stesse non si da adeguata importanza fin quando non si presentano i problemi. L’intermediazione non è solo “l’apri porta” e “l’accordo prezzo” ma è l’anticipare gli eventi, evitare equivoci tra le parti, che causerebbero il blocco di una vendita o ancor peggio una causa per danni provocati.”