CLAUDIO MOSCHELLA : TITOLARE AGENZIA “ELITE IMMOBILIARE” DI AVELLINO

Come ogni settimana torna la rubrica “Cinque domande a…”  uno spazio dove incontreremo e daremo voce a tutti gli associati REazione  ascoltando le loro opinioni, consigli e riflessioni. Un momento di confronto, in cui ogni associato potrà ripercorrere le tappe salienti della sua carriera immobiliare fino ad arrivare ai giorni nostri. La parola agli esperti…

CLAUDIO MOSCHELLA : TITOLARE AGENZIA “ELITE IMMOBILIARE” DI AVELLINO

Quando e come hai iniziato l’attività di mediatore immobiliare?

“Ho iniziato ad Avellino nel 2006 , aprendo una agenzia di mia proprietà, affiliata ad un franchising.”

Questo lavoro è sicuramente diverso da tanti altri, se dovessi rinascere, rifaresti questa attività?? 

” Questo è un lavoro che si fa perché lo si ama, dunque sicuramente, in un’altra vita, farei la stessa scelta di percorrere la stessa strada, anche se molto probabilmente auspicherei che ci fossero leggi e regolamenti diversi da oggi, che non ci diano svantaggi sotto tanti punti di vista.”

Hai aderito a REazione, ci racconti la tua scelta di far parte di questa associazione?

“Ho conosciuto il presidente Daniele Polverino nella mia passata esperienza nella rete franchising in cui lavoravo.  Il presidente è una  persona capace e seria e anche per tale motivo ho fatto la scelta di  associarmi a REazione, nonché per il fatto che è una nuova forza  in via di sviluppo e non un’associazione dove si è solo un numero di tessera; una cosa importantissima infatti che  ho constatato è che  l’associazione ha a cuore il rapporto umano, che per me viene prima di tutto.”

Quanto è importante per un agente immobiliare la formazione?

“La formazione per il nostro lavoro è la BASE, quindi ritengo che abbia un’importanza primaria nel nostro settore; senza di essa non potremmo crescere e migliorarci.”

Molte persone, anche grazie alla tecnologia ed i portali, crede che un affare immobiliare sicuro possa farsi senza intervento di un mediatore abilitato, cosa consigli loro e come può l’agente immobiliare essere sempre punto di riferimento per gli stessi?

“Uno degli obiettivi del nostro lavoro è far capire ai clienti che noi siamo il motore di una vendita, senza di noi la trattativa può incontrare degli intoppi, ostacoli, e potrebbe fermarsi in qualsiasi momento,  causando danni anche gravi.”