GABRIELLA GAROFALO : TITOLARE AGENZIA “BLOTTA & GAROFALO IMMOBILIARE” DI PONTECAGNANO FAIANO ( SA )

Come ogni settimana torna la rubrica “Cinque domande a…”  uno spazio dove incontreremo e daremo voce a tutti gli associati REazione  ascoltando le loro opinioni, consigli e riflessioni. Un momento di confronto, in cui ogni associato potrà ripercorrere le tappe salienti della sua carriera immobiliare fino ad arrivare ai giorni nostri. La parola agli esperti…

GABRIELLA GAROFALO : TITOLARE AGENZIA “BLOTTA & GAROFALO IMMOBILIARE” DI PONTECAGNANO FAIANO ( SA )

Quando e come hai iniziato l’attività di mediatore immobiliare?

“Ho iniziato nel 2004 quando alla ricerca di un lavoro una mia amica mi fece fare  un colloquio con un franchising immobiliare che mi ha dato l’opportunità di approcciarmi a questo lavoro. A quell’epoca non sapevo neppure che esistesse la professione di agente immobiliare, non rientrava certamente nelle mie risposte quando da bambina o da ragazza mi domandavano “ Cosa vuoi fare da grande ?”,questa professione era a me totalmente sconosciuta. In seguito ho avuto l’opportunità di conoscere Nino Blotta, veterano di questo lavoro ,che mi ha dato fiducia facendomi lavorare con lui e mi sono innamorata di questa professione …..oltre che di lui infatti è diventato poi mio marito.”

In che modo può un agente immobiliare rafforzare il concetto che un sereno affare immobiliare deve passare per un mediatore abilitato? 

” Oggi rispetto a tredici anni fa è cambiata totalmente la figura dell’agente immobiliare,  non è più solo un mediatore, ha responsabilità maggiori che prima non gli venivano richieste. Gli adempimenti per acquistare un immobile oggi sono notevoli e solo un agente immobiliare professionale può garantire un acquisto in totale serenità,deve avere competenze tecniche in grado di poter effettuare controlli adeguati riguardanti la conformità urbanistica e catastale ( cosa che neanche il notaio se non supportato da un agente immobiliare può garantire  in quanto l’agente immobiliare fa il sopralluogo dell’immobile  e stando sul territorio conosce le problematiche di un fabbricato che vanno al di là delle carte);deve avere competenze legali, per poter effettuare controlli sulla serenità dell’acquisto e per risolvere eventuali problematiche che si possono incontrare  su un immobile :ipoteche, pignoramenti , liti in corso o problematiche relative a successioni , testamenti , donazioni per poi redigere un compromesso equo tra le parti. Ecco che quindi  oggi solo un mediatore immobiliare abilitato e professionale può garantire un acquisto immobiliare in totale serenità!”

 

Hai aderito a REazione, ci racconti la tua scelta di far parte di questa associazione?

“Ho aderito a questa associazione in quanto è un associazione giovane e dinamica ,formata da giovani che conoscendo le mutate esigenze di questa professione, propongono in continuazione corsi di formazione per formare il gruppo e far sì che gli agenti siano continuamente informati ed aggiornati per essere all’altezza della professione che hanno scelto.”

 

Quanto è importante per un agente immobiliare la formazione?

“La formazione per un agente immobiliare è quindi oggi FONDAMENTALE ,perché le normative cambiano in continuazione e solo una costante ed adeguata formazione con interscambi tra agenti immobiliari, notai e tecnici preparati può garantire un acquisto sicuro.”

Nel mondo dell’immobiliare,  che è stato tipicamente maschile, in che modo sei riuscita a farti strada e cosa consigli ad una donna che come te vuole intraprendere questa attività da titolare?

“Si forse è vero negli anni trascorsi il mediatore era una figura tipicamente maschile ,ma oggi per fortuna non esiste più questa diversità e proprio perché le donne sono abituate a gestire molteplici cose contemporaneamente forse sono riuscite a farsi strada in questo lavoro e ad essere donne di successo.

Io sono riuscita a farmi strada camminando sempre a testa alta e cioè, facendo il mio lavoro con la massima diligenza possibile,ho scelto di essere una consulente immobiliare cioè una figura superiore al semplice mediatore di una volta,il consulente ascolta le esigenze e le paure del cliente ,lo consiglia e lo guida per mano nel percorso che porta all’acquisto immobiliare.

Da donna titolare della mia agenzia Blotta & Garofalo Immobiliare posso solo dire che questa professione è una scelta di vita e solo se ami questo lavoro puoi farti strada. Ad una donna che decide di intraprendere questa professione da titolare posso solo dire che questa professione ti permette di gestire il tempo e dedicarti anche alla famiglia che ovviamente non va trascurata e quindi ritagliarti il tempo per la gestione dei figli e della famiglia.“