MICHELE SESSO  : TITOLARE AGENZIA “MICHELE SESSO IMMOBILIARE”  DI BATTIPAGLIA (SA) 

 

Come ogni settimana torna la rubrica “Cinque domande a…”  uno spazio dove incontreremo e daremo voce a tutti gli associati REazione  ascoltando le loro opinioni, consigli e riflessioni. Un momento di confronto, in cui ogni associato potrà ripercorrere le tappe salienti della sua carriera immobiliare fino ad arrivare ai giorni nostri. La parola agli esperti…

 

 

 

MICHELE SESSO  : TITOLARE AGENZIA “MICHELE SESSO IMMOBILIARE”  DI BATTIPAGLIA (SA) 

Quando e come hai iniziato l’attività di mediatore immobiliare?

“Ho iniziato l’attività di Mediatore nell’anno 2009, un po’ per gioco e un po’ per curiosità. Ero completamente all’oscuro di tutto e a digiuno anche del minimo di infarinatura per poter cominciare a svolgere questa attività professionale. Fu amore già alle prime battute e con il tempo eccomi qua, Michele Sesso Immobiliare.”

Quali sono, secondo la tua opinione, le cose belle ed entusiasmanti di questa attività e quali le cose meno piacevoli che andrebbero cambiate?

“Di cose belle su quest’ attività potrei pensarne milioni ma senza dubbio la più bella è la caratteristica di questo lavoro che ti consente di vivere le giornate lontano dalla monotonia per via della diversità di pratiche e soprattutto dei diversi tipi di persone da trattare.”

Hai aderito a REazione, ci racconti la tua scelta di far parte di questa associazione?

“Ho aderito a Reazione  in primis perché invogliato dal carissimo collega Adriano Pomposelli e poi ovviamente  per via delle iniziative sempre coinvolgenti di questo gruppo oltre che per la serietà che contraddistingue la politica interna del gruppo stesso. Insomma sono per REazione sempre e comunque.”

Quanto è importante per un agente immobiliare la formazione?

“La formazione… che bella cosa! A parere mio, e non vorrei sembrare scontato, la formazione viene prima del guadagno poiché credo che troppi Agenti, talvolta per grossi quantitativi di fortuna, avendo realizzato vendite con compensi provvigionali da capogiro, si ergono a Professori dando libero sfogo a manie di grandezza frivole e peccaminose.”

Molte persone, anche grazie alla tecnologia ed i portali, crede che un affare immobiliare sicuro possa farsi senza intervento di un mediatore abilitato, cosa consigli loro e come può l’agente immobiliare essere sempre punto di riferimento per gli stessi?

“La tecnologia avrà sicuramente fatto passi da gigante ma resta chiaro che il contatto umano è alla base di ogni trattativa che si voglia chiudere positivamente. Del resto sono sempre gli uomini a gestire le macchine e quindi di conseguenza i portali; in ogni caso una macchina non sarà mai in grado di comprendere le esigenze di un cliente o di trovare la soluzione ad un problema.”

 

Pubblicato in News